PRESENTATO IL PROGRAMMA DELLA LISTA ROMA CAPITALE DI TUTTI

In una affollata sala del locale Dubai Palace sulla via Tiburtina, Sante Casini ha presentato il programma della lista Roma Capitale di Tutti, che si presenterà alle prossime elezioni comunali del 26-27 maggio. Interventi anche della direttrice de "Il Tiburno", Rosanna Tempestini, e del candidato a sindaco di Roma l'urbanista Alessandro Bianchi

mercoledì 24 aprile 2013 alle 16:27


di Fabrizio Lodi

In una affollata sala del locale Dubai Palace sulla via Tiburtina, Sante Casini ha presentato il programma della lista Roma Capitale di Tutti, che si presenterà alle prossime elezioni comunali del 26-27 maggio.

Il presidente dell’associazione ha fatto leva sostanzialmente su tre punti cardine: la revisione del Piano Regolatore adottato nel 2008 secondo criteri di sostenibilità sociale, ambientale, ed economica, un fortissimo impulso al mondo del lavoro e una gestione molto più oculata e razionale della spesa pubblica, delle politiche finanziarie e di bilancio.

 

PER LEGGERE IL PROGRAMMA CLICCA QUI

 

Incisivo è stato l’intervento di Rosanna Tempestini, la direttrice del settimanale “Il Tiburno”, che ha sottolineato la necessità non dimenticare che: “non viviamo in una Nazione di sudditi ma di cittadini. E che quindi gli interventi dei politici non sono “favori”, più o meno personali, ma solo l’applicazione di un dovere professionale, quello di servire appunto il popolo”.

La direttrice si è dimostrata molto severa nei confronti del Movimento a 5 Stelle,  in quanto: “La critica è un diritto, l’insulto no, e Grillo si è fatto portavoce soprattutto dell’insulto… Naturalmente questo anche a causa della degenerazione dei partiti politici che hanno dato il fianco, ampiamente, a pesanti critiche.

“Roma Capitale di Tutti – ha continuato Tempestini - sa di correre in una terra di nessuno, ma sa che in questo momento chi vuole veramente ricostruire non può fare altro. Forse è un sogno ma il dovere morale di provare ugualmente a batterci per il cambiamento”.

 

A chiudere la serata l’intervento di Alessandro Bianchi, in corsa per la poltrona di sindaco di Roma con la sua lista Progetto Roma.

Bianchi, urbanista molto noto con un passato politico importante come Ministro dei Trasporti dell’ultimo governo Prodi, ha posto l’accento sulla necessità di rivedere completamente il piano urbanistico dell’Urbe “Liberandola nel giro di dieci anni da un milione di auto e ridando spazio a mezzi ecologici quali i filobus. Sarà necessario anche liberarsi dalla morsa dei costruttori che a Roma si sono spesso comportati da padroni. Non serve costruire oltre il Gra ma bisogna riqualificare l’ambiente urbano”.

Una nota forte è stata quella rivolta alla disoccupazione giovanile, piaga che ha raggiunto percentuali mai toccate prima nella nostra Repubblica. Per Bianchi sarà poi necessario mettere mano duramente alla macchina amministrativa che offre servizi scadenti a fronte di bilanci in profondo rosso.

COMMENTI
Nome
Email
Url
Testo del Commento
LOGIN AREA
NOME UTENTE
PASSWORD
Nuovo Utente  -   Recupera la password

Videogallery
Rapporto Istat 2017: ''La crisi spazza via piccola borghesia e classe operaia''
ROMA, TERZA EDIZIONE DI VENTUREUP
Netcomm Forum 2017: Diennea-MagNews
Jobs act per gli autonomi arrivano maternità e malattia
NA:"Italia, Paese di autonomi. Sono 4,7 milioni,il 21% degli occupati"
Ignazio Corrao (M5S): 'Le piccole-medie imprese dovrebbero essere una priorità'
L'IMPORTANZA DI FACEBOOK PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE
LUTTAZZI LIBERO!
Alessandro Mendini: "L'Italia è ancora il centro del mondo"
Partita iva: 4 miti da sfatare
 
Sondaggi

    Fotogallery