Chi Siamo

giovedì 4 aprile 2013 alle 16:51

Chi siamo

L’associazione ‘Roma Capitale città di tutti’ nasce dalla consapevolezza di giovani, imprenditori e persone comuni, che il nostro Paese e la nostra Repubblica stanno vivendo un momento molto difficile ed occorrono le intelligenze e l’impegno di tutti per non perdere quanto abbiamo conquistato: il benessere diffuso, dovuto innanzitutto alla fitta rete delle nostre piccole e medie imprese, e la democrazia, un bene primario senza il quale tutto il resto conta poco. Siamo in emergenza, come in un terremoto o dopo un alluvione, i soccorsi, quelli istituzionali non bastano, occorre che molti volontari con spirito di servizio e di solidarietà si rimbocchino le maniche per liberare il Paese dalle macerie, e ricostruire. Vecchi partiti impauriti difendono le loro suppellettili, ingombranti istituzioni che hanno crepe in ogni parte, nuovi movimenti che di fronte alla rovina gridano e imprecano e se la prendono con i tecnici che quel terremoto, quell’alluvione non avevano previsto. Tecnici che non hanno saputo mettere in salvo le nostre case e la nostra vita, malgrado dispongano coi nostri soldi di macchine potenti e siano pagati profumatamente. Noi non gridiamo. Noi siamo quelli che credono nella capacità degli uomini di reagire ai grandi rivolgimenti della natura e della storia ricostruendo un mondo che sia per tutti. A partire da Roma che è Capitale della nostra Repubblica, ma per i suoi tesori di arte cultura e storia è Capitale del mondo. Una Roma che deve tornare a saper accogliere tutti: romani, italiani, europei ed extraeuropei. Senza spingere ai margini nessuno. Come fecero in epoca Romana gli Imperatori, che integrando le Province con identità e culture diverse, conobbero una grande civiltà, una florida economia. A partire da Roma dove ci sono quei palazzi che oggi appaiono decrepiti, quei vecchi partiti da ricostruire. A partire dal XIII municipio, a partire dal mare che deve rappresentare il cuore e della Roma moderna.

 

La mission dell'associazione


L’associazione ‘Roma Capitale città di tutti’ si propone di rafforzare la società civile italiana, le sue forme di rappresentanza e di intervento nella politica, oltre che nella economia e nel sociale.
Creare reti civiche, liberando energie professionali, relazionali e umane nei diversi settori non solo in quelli tradizionali del solidarismo, anche attraverso la costituzione di organismi per la formazione politica e amministrativa dei giovani.
La presentazione alle
elezioni amministrative e politiche di liste volte ad affermare il valore della democrazia come forma irrinunciabile di convivenza civile anche nella globalizzazione dei mercati e nelle nuove forme di comunicazione informatica e di internet.
Nel nostro Paese le emergenze non sono mai mancate, ma è la prima volta che vediamo un’emergenza diventare una sofferenza quotidiana I vecchi partiti sempre più deboli e ripiegati su se stessi, sugli interessi di parte, incapaci di una politica forte in grado di dare prospettive di crescita e di lavoro.
Una crisi economica dipendente da un quadro internazionale che non controlliamo, una società che tende a disgregarsi ed a creare comunità chiuse e arcaiche, autoreferenziali e antidemocratiche.
Comunità come organismi malati dove l’individuo con le sue debolezze, differenze e ricchezze, non conta più. E non conta più neppure la società civile come la conosciamo piena di fazioni, di differenze di genere, di religione, di accesso alla ricchezza, di etnia e di classe, di livello di istruzione, di reddito, del linguaggio e di molti altri fattori ancora, che certo, creano conflitti ma anche una grande opportunità di evoluzione, di emancipazione e di crescita della società e degli individui.
  L’associazione ‘Roma Capitale città di tutti’ non è una comunità ma agisce nella società civile. Una società civile non movimentista, non intesa in senso antistituzionale, ma pronta ad assumersi tutte le responsabilità nel rinnovare partiti e istituzioni

COMMENTI
Nome
Email
Url
Testo del Commento
LOGIN AREA
NOME UTENTE
PASSWORD
Nuovo Utente  -   Recupera la password

Videogallery
Rapporto Istat 2017: ''La crisi spazza via piccola borghesia e classe operaia''
ROMA, TERZA EDIZIONE DI VENTUREUP
Netcomm Forum 2017: Diennea-MagNews
Jobs act per gli autonomi arrivano maternità e malattia
NA:"Italia, Paese di autonomi. Sono 4,7 milioni,il 21% degli occupati"
Ignazio Corrao (M5S): 'Le piccole-medie imprese dovrebbero essere una priorità'
L'IMPORTANZA DI FACEBOOK PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE
LUTTAZZI LIBERO!
Alessandro Mendini: "L'Italia è ancora il centro del mondo"
Partita iva: 4 miti da sfatare
 
Sondaggi

    Fotogallery