La Raggi crolla nei sondaggi: oggi la voterebbe solo il 22 per cento degli elettori

E' quando emerge da un sondaggio condotto dalla società di rilevazione Izi: "A novembre, data dell’ultima rilevazione, molti erano ancora incerti e concedevano ancora tempo alla Raggi, oggi – di fronte a una città ancora sporca, piena di buche, coi trasporti mal funzionanti, le società indebitate e i servizi penalizzati dai municipi, ha perso la pazienza"

mercoledì 8 marzo 2017 alle 15:16

Continua il crollo dei consenti della prima sindaca che Roma abbia mai avuto. Quasi il 70 per cento dei cittadini di Roma afferma di non apprezzare l’operato della Raggi, contro un risicato 22 per cento che continua ad avere fiducia nelle sue capacità di governare l’Urbe. È quanto emerge dal sondaggio effettuato dalla società di rilevazione Izi su un totale di 1.048 interviste condotte fra il 3 e il 6 marzo.

"Ciò che più colpisce – spiega l’ad di Izi Giacomo Spaini – è la costanza con cui cala non solo il gradimento nei suoi confronti, ma pure lo… sgradimento. A novembre, data dell’ultima rilevazione, molti erano ancora incerti e concedevano ancora tempo alla Raggi, oggi – di fronte a una città ancora sporca, piena di buche, coi trasporti mal funzionanti, le società indebitate e i servizi penalizzati dai municipi, ha perso la pazienza".

Se si rivotasse oggi l’esponente dei 5 Stelle raccoglierebbe solo il 17,2 per cento dei voti, contro il 35,2 registrato al 1° turno delle ultime amministrative: vale a dire la metà di quanto incassato solo 9 mesi fa . D’altra parte, basta fare l’elenco degli elettori pentiti: da Cesare Romiti a Fiorella Mannoia, si fa ogni giorno più lunga la lista di chi, dopo averla vista all’opera, dichiara che non rifarebbe più quella scelta.

COMMENTI
Nome
Email
Url
Testo del Commento
LOGIN AREA
NOME UTENTE
PASSWORD
Nuovo Utente  -   Recupera la password

Videogallery
Rapporto Istat 2017: ''La crisi spazza via piccola borghesia e classe operaia''
ROMA, TERZA EDIZIONE DI VENTUREUP
Netcomm Forum 2017: Diennea-MagNews
Jobs act per gli autonomi arrivano maternità e malattia
NA:"Italia, Paese di autonomi. Sono 4,7 milioni,il 21% degli occupati"
Ignazio Corrao (M5S): 'Le piccole-medie imprese dovrebbero essere una priorità'
L'IMPORTANZA DI FACEBOOK PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE
LUTTAZZI LIBERO!
Alessandro Mendini: "L'Italia è ancora il centro del mondo"
Partita iva: 4 miti da sfatare
 
Sondaggi

    Fotogallery