Troppi dentisti in Italia, più del doppio della media del Vecchio Continente

Sono 61 mila gli odontoiatri in Italia, un dentista ogni 900 abitanti. Un numero che indica un alterato il rapporto tra domanda e offerta: la proporzione ottimale, valutata a livello europeo, è di un dentista ogni 1.646 abitanti. Il numero ideale sarebbe di circa 35.300

martedì 21 marzo 2017 alle 19:06

Sono 61 mila gli odontoiatri in Italia, un dentista ogni 900 abitanti. Un numero che indica un alterato il rapporto tra domanda e offerta: la proporzione ottimale, valutata a livello europeo, è di un dentista ogni 1.646 abitanti.

In sostanza nel nostro Paese manca un equilibrio tra domanda e offerta. Il numero ideale sarebbe di circa 35.300. Sia le indicazioni epidemiologiche dell'OMS che la maggioranza degli esperti convergono nell'indicare il corretto rapporto tra medico odontoiatra e popolazione in 1 su 1.700.

Tale rapporto si dimostra corretto anche in base alle regole del mercato europeo, infatti Paesi che hanno un rapporto più alto (ad esempio Gran Bretagna, con un rapporto di 1 su 1.927 abitanti o Paesi Bassi 1 su 2012) tendono a richiamare e assorbire nuovi professionisti, mentre laddove il rapporto è più basso (come in Italia con un rapporto di 1 su 1.004) il mercato non riesce ad assorbire nuovi operatori.

 Mediamente ogni anno le Università "sfornano" circa 800 laureati in odontoiatria, altri 400 arrivano da altri Paesi della UE. L’Andi (Associazione nazionale dentisti italiani), pensa alla necessità di arrivare alla programmazione degli accessi universitari a livello europeo. Servono poi riforme in grado di garantire che anche le società odontoiatriche non siano governate dalle logiche del capitale, ma dagli aspetti etici e deontologici che sono alla base del lavoro dei professionisti odontoiatri.

Nel complesso l'Italia possiede più del doppio del numero dei corsi di laurea esistenti in Francia (nazione con circa il nostro stesso numero di abitanti) e molti di più di quelli esistenti in Germania (che ha molti più abitanti dell'Italia), il nostro sistema di regole consente un'altra "singolarità": l'esistenza di corsi di laurea in odontoiatria e protesi dentaria carenti di professori ordinari in Med 28 (malattie odontostomatologiche). Esistono poi corsi di laurea privi dei requisiti tecnologici-strutturali indispensabili.

 

“In un'epoca di spending review e di cittadini italiani che vanno a formarsi presso Università private straniere - afferma il segretario nazionale CAO (Commissione Albo Odontoiatri) Sandro Sanvenero - pagando circa 20.000 euro all'anno di tassa annuale, invece di ridurre il numero dei posti messi a bando, cosa che metterebbe in crisi le Università italiane penalizzando maggiormente quelle di più alto standard qualitativo, si pensa a un differente utilizzo della capacità formativa delle Università italiane che, privilegiando la qualità, consentirebbe di ripartire tra Stato e mercato il pieno raggiungimento della capacità formativa (ad esempio ripartendo una teorica capacità formativa di 900 unità in 300 posti, a carico dello Stato come avviene oggi, con bando di selezione a cui corrisponderà un pagamento di una retta in base al reddito, e 600 la cui retta coprirà interamente le spese di formazione, come avviene per un ateneo privato).

“Questa operazione garantirebbe risparmi di molte decine di milioni all'anno alle casse dello Stato ed entrate di decine di milioni per le Università”.

COMMENTI
Nome
Email
Url
Testo del Commento
LOGIN AREA
NOME UTENTE
PASSWORD
Nuovo Utente  -   Recupera la password

Videogallery
Rapporto Istat 2017: ''La crisi spazza via piccola borghesia e classe operaia''
ROMA, TERZA EDIZIONE DI VENTUREUP
Netcomm Forum 2017: Diennea-MagNews
Jobs act per gli autonomi arrivano maternità e malattia
NA:"Italia, Paese di autonomi. Sono 4,7 milioni,il 21% degli occupati"
Ignazio Corrao (M5S): 'Le piccole-medie imprese dovrebbero essere una priorità'
L'IMPORTANZA DI FACEBOOK PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE
LUTTAZZI LIBERO!
Alessandro Mendini: "L'Italia è ancora il centro del mondo"
Partita iva: 4 miti da sfatare
 
Sondaggi

    Fotogallery