Turismo India-Italia: un meeting per aprire nuove opportunità alle imprese laziali

Il flusso turistico outbound indiano continua a svilupparsi con stime di 50 milioni di viaggiatori all'estero entro il 2020. In Europa, l'Italia è nelle prime posizioni con il Lazio al 4° posto tra le Regioni italiane più gradite.

venerdì 24 marzo 2017 alle 16:46

Si è tenuto a Roma l’incontro “India/Italy tourism promotion and investement meeting” organizzato dall’Ambasciata dell’India a Roma e Unindustria per promuovere il turismo da e verso i due Paesi e valutare le opportunità di collaborazione reciproca e di investimento nel settore.

 

“L’incontro di oggi – ha commentato Stefano Fiori Presidente della Sezione Industria del Turismo e del Tempo libero di Unindustria – rappresenta una grande opportunità di collaborazione e di investimento per la promozione turistica fra le nostre imprese laziali e l’India. Il suo flusso turistico outbound continua a svilupparsi con stime di 50 milioni di viaggiatori indiani all'estero entro il 2020.

 

“La spesa media per le vacanze all'estero è di circa 3.500 euro, facendo registrare peraltro incrementi annuali a doppia cifra di questi valori. In Europa, l'Italia è nelle prime posizioni con il Lazio al 4° posto tra le Regioni italiane più gradite.

 

“Un deciso segnale di rilancio della collaborazione con l’India è testimoniato anche dalla missione imprenditoriale che Confindustria organizza a fine Aprile, e che porterà oltre cento imprese italiane a verificare di persona il grande sforzo del governo indiano per incentivare l’economia. 

 

“Il flusso turistico tra Italia e India rimane, tuttavia, ancora condizionato dalla scarsa offerta di collegamenti aerei diretti tra i due paesi e questo proprio mentre l’altro grande player del turismo asiatico sta rapidamente incrementando l’offerta di voli diretti dalle megalopoli dell’interno verso Fiumicino. 

“Da parte nostra – ha concluso Stefano Fiori - come sistema turistico della Capitale, cercheremo di adeguare al meglio le strutture e i servizi richiesti dai clienti indiani, rendendo ancora più competitivo ed attrattivo il nostro territorio”.

COMMENTI
Nome
Email
Url
Testo del Commento
LOGIN AREA
NOME UTENTE
PASSWORD
Nuovo Utente  -   Recupera la password

Videogallery
Rapporto Istat 2017: ''La crisi spazza via piccola borghesia e classe operaia''
ROMA, TERZA EDIZIONE DI VENTUREUP
Netcomm Forum 2017: Diennea-MagNews
Jobs act per gli autonomi arrivano maternità e malattia
NA:"Italia, Paese di autonomi. Sono 4,7 milioni,il 21% degli occupati"
Ignazio Corrao (M5S): 'Le piccole-medie imprese dovrebbero essere una priorità'
L'IMPORTANZA DI FACEBOOK PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE
LUTTAZZI LIBERO!
Alessandro Mendini: "L'Italia è ancora il centro del mondo"
Partita iva: 4 miti da sfatare
 
Sondaggi

    Fotogallery