Stadio della Roma: il governo Gentiloni dice che si farà

Nella manovrina di metà anno il Consiglio dei Ministri ha inserito una norma ad hoc che dà l’ok alla costruzione d’immobili con destinazione d’uso diversa da quella sportiva, la demolizione dell’impianto da dismettere e la ricostruzione con diversa volumetria

venerdì 21 aprile 2017 alle 10:08

Il Governo Gentiloni dà una grossa mano alle aspettative della Roma Calcio circa il progetto dello Stadio di Tor di Valle. E dà al contempo un duro colpo all’ala oltranzista del Movimento Cinque Stelle che da sempre vede di mal occhio il progetto della società di James Pallotta.

Infatti nella manovrina di metà anno il Consiglio dei Ministri ha inserito una norma ad hoc che dà l’ok alla costruzione d’immobili con destinazione d’uso diversa da quella sportiva, la demolizione dell’impianto da dismettere e la ricostruzione con diversa volumetria.

Quindi in altre parole si potrà abbattere il vecchio ippodromo di Tor di Valle e cambiare la destinazione d’uso del terreno.

Nel caso in cui gli interventi riguardino aree di proprietà pubblica lo studio di fattibilità può prevedere la cessione a titolo oneroso del diritto di superficie per un massimo di 90 anni o di quello di usufrutto per 30.

Insomma a casa Pallotta stanno stappando le bottiglie...

COMMENTI
Nome
Email
Url
Testo del Commento
LOGIN AREA
NOME UTENTE
PASSWORD
Nuovo Utente  -   Recupera la password

Videogallery
Rapporto Istat 2017: ''La crisi spazza via piccola borghesia e classe operaia''
ROMA, TERZA EDIZIONE DI VENTUREUP
Netcomm Forum 2017: Diennea-MagNews
Jobs act per gli autonomi arrivano maternità e malattia
NA:"Italia, Paese di autonomi. Sono 4,7 milioni,il 21% degli occupati"
Ignazio Corrao (M5S): 'Le piccole-medie imprese dovrebbero essere una priorità'
L'IMPORTANZA DI FACEBOOK PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE
LUTTAZZI LIBERO!
Alessandro Mendini: "L'Italia è ancora il centro del mondo"
Partita iva: 4 miti da sfatare
 
Sondaggi

    Fotogallery