E' record di disoccupati over 50

Hanno superato per la prima volta il numero dei giovani senza lavoro tra i 15 e i 24 anni d’età. Tra i 3 milioni e 22 mila disoccupati registrati a marzo, 569 mila avevano oltre 50 anni, con una crescita di 59 mila unità rispetto a febbraio e di 103 mila rispetto al marzo 2016, mentre i senza lavoro tra i giovani erano 524 mila , in aumento di 3 mila unità rispetto al mese precedente

lunedì 8 maggio 2017 alle 12:27

I disoccupati con oltre 50 anni d’età hanno superato per la prima volta il numero dei giovani senza lavoro tra i 15 e i 24 anni d’età. Tra i 3 milioni e 22 mila disoccupati registrati a marzo, 569 mila avevano oltre 50 anni, con una crescita di 59 mila unità rispetto a febbraio e di 103 mila rispetto al marzo 2016, mentre i senza lavoro tra i giovani erano 524 mila , in aumento di 3 mila unità rispetto al mese precedente.

Calano gli inattivi

Dal 2004 i senza lavoro tra gli anziani superano il numero dei giovani disoccupati, per i quali tuttavia l’Italia continua a mantenere il record in Europa con il 34,1% (in flessione rispetto al 34,4%). Nel complesso, tuttavia, i nuovi dati sull’occupazione dipingono un quadro in qualche modo in miglioramento. Il tasso di disoccupazione complessivo è tornato ad aumentare all’11,7% (era all’11,5 a febbraio), ma soprattutto a causa del minor numero di inattivi, coloro che non hanno un lavoro o non lo cercano. Rispetto a febbraio questi ultimi sono diminuiti dello 0,2%, ma rispetto al marzo 206 il calo degli inattivi è ben più sensibile, pari al 2,8%.

Più occupati

Il tutto si riflette sul numero degli occupati, che a marzo, secondo l’Istat, erano 22 milioni e 870 mila, con un aumento dello 0,9% su base annua. Il tasso di occupazione, sempre a marzo, resta stabile al 57,6%, risultato di un aumento dell’occupazione alle dipendenze di 63 mila unità (41 mila a tempo indeterminato) e di un calo di 70 mila occupati tra gli autonomi. I dati aggregati del primo trimestre confermano il quadro. Nei primi tre mesi dell’anno gli occupati sono cresciuti di 35 mila unità, i disoccupati sono scesi di 38 mila a egli inattivi di 32 mila unità.

734 mila occupati in più

«Nell’ultimo anno l’occupazione è aumentata in tutte le fasce d’età, e torna a ridursi il numero degli inattivi, scesi di 34 mila in un mese e di 390 mila unità in un anno» ha detto il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti. «Continua a migliorare la situazione del mercato del lavoro giovanile, dove prosegue il calo della disoccupazione, al livello più basso dal febbraio 2012, e del tasso di occupazione, che sale al 17,2. Dal febbraio del 2014», quando si è insediato il governo Renzi, aggiunge Poletti, «gli occupati sono aumentati di 734 mila unità, 553 mila dei quali a tempo indeterminato».

COMMENTI
Nome
Email
Url
Testo del Commento
LOGIN AREA
NOME UTENTE
PASSWORD
Nuovo Utente  -   Recupera la password

Videogallery
Rapporto Istat 2017: ''La crisi spazza via piccola borghesia e classe operaia''
ROMA, TERZA EDIZIONE DI VENTUREUP
Netcomm Forum 2017: Diennea-MagNews
Jobs act per gli autonomi arrivano maternità e malattia
NA:"Italia, Paese di autonomi. Sono 4,7 milioni,il 21% degli occupati"
Ignazio Corrao (M5S): 'Le piccole-medie imprese dovrebbero essere una priorità'
L'IMPORTANZA DI FACEBOOK PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE
LUTTAZZI LIBERO!
Alessandro Mendini: "L'Italia è ancora il centro del mondo"
Partita iva: 4 miti da sfatare
 
Sondaggi

    Fotogallery