Perchè la City di Londra ha voltato le spalle alla May e ha abbracciato Corbyn

Il povero e vecchio Corbyn non si sarebbe mai aspettato che invece di ricevere i voti dagli operai, ex operai e disoccupati delle città industrializzate e del nord del Paese, avrebbe ricevuto un voto massivo dall'establishment finanziario londinese

venerdì 9 giugno 2017 alle 11:46

di Sante Casini


La City di Londra esprime un voto chiaramente politico contro l'uscita della Gran Bretagna dall'Unione Europea. Il povero e vecchio Corbyn non si sarebbe mai aspettato che invece di ricevere i voti dagli operai, ex operai e disoccupati delle città industrializzate e del nord del Paese, avrebbe ricevuto un voto massivo dall'establishment finanziario londinese.

Infatti confrontando il voto del 2010, del 2015, del 2017 emerge chiaramente che una parte consistente dei collegi della City sono passati dal partito conservatore a quello laburista. Si tratta di una vera e propria capriola della storia che avrebbe potuto interpretare solo qualche studioso del vecchio Marx.

La chiusura dei mercati non conviene mai al capitale che ha bisogno della libertà economica per la sua allocazione.
E poi c'è un secondo elemento: Londra è l'unica vera città europea multietnica e multirazziale e la comunità che lì opera obbedisce davvero a una domanda conservativa dei propri stili di vita, delle proprie relazioni interpersonali e della crescita del proprio reddito e benessere.

E' davvero ridicolo assistere alle trasmissioni di certi soloni della politologia italiana che ieri sera, sia nei canali pubblici che privati, si sono cimentati con analisi completamente sbagliate. Eccezion fatta per Mario Sechi che invitava ad aspettare qualche voto nei collegi in bilico ma non essendo lui un marxista non avrebbe potuto immaginare questa mini rivoluzione.
In sintesi non ha vinto il socialista Corbyn ma la forza globale del denaro sia inteso come capitali che come persone e dei soggetti professionali che vi operano.

Questo breve servizio è dedicato da Sante Casini ai soloni di Repubblica e del Corriere della Sera.

COMMENTI
Nome
Email
Url
Testo del Commento
Pubblicato in: elezioni
LOGIN AREA
NOME UTENTE
PASSWORD
Nuovo Utente  -   Recupera la password

Videogallery
Rapporto Istat 2017: ''La crisi spazza via piccola borghesia e classe operaia''
ROMA, TERZA EDIZIONE DI VENTUREUP
Netcomm Forum 2017: Diennea-MagNews
Jobs act per gli autonomi arrivano maternità e malattia
NA:"Italia, Paese di autonomi. Sono 4,7 milioni,il 21% degli occupati"
Ignazio Corrao (M5S): 'Le piccole-medie imprese dovrebbero essere una priorità'
L'IMPORTANZA DI FACEBOOK PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE
LUTTAZZI LIBERO!
Alessandro Mendini: "L'Italia è ancora il centro del mondo"
Partita iva: 4 miti da sfatare
 
Sondaggi

    Fotogallery